Post Malone ha fatto la rockstar sul palco con i Red Hot Chili Peppers

E forse è venuta fuori una cosa che non farà arrabbiare i fan dei Red Hot.

|
11 febbraio 2019, 1:40pm

Ieri si sono svolti i Grammy, cioè la cerimonia a premi più importante dell'industria musicale statunitense. Sono successe un po' di cose: una è che Childish Gambino ha vinto il premio per canzone dell'anno e composizione dell'anno con "This Is America" e non si è neanche presentato alla premiazione. Un'altra è che il disco dell'anno lo ha vinto Kacey Musgraves, cioè l'unica speranza che la musica country ha per non invecchiare e morire tra le sabbie del Texas e il cemento del muro che Trump sta provando a costruire. Un'altra ancora è quella che potete guardare qua sopra, cioè Post Malone che si esibisce con i Red Hot Chili Peppers.

Non è la prima volta che la televisione americana ci regala incontri tra rockstar che vorrebbero essere amate come rapper e rapper che si sentono amati come un tempo si sentivano le rockstar. Vi ricordate gli Imagine Dragons e Kendrick Lamar? Ecco, ieri sera è successa la stessa cosa, ma è stato tutto molto più bianco e... coerente, in un certo senso, dato che a Post in fondo questa cosa della trap e dell'autotune è arrivata un po' dopo le chitarre.

Post ha infatti cominciato l'esibizione suonando un pezzetto di "Stay" con la chitarra acustica. Ha proseguito facendo - l'avreste detto mai - "rockstar" da solo sul palco, dato che 21 Savage è in carcere dopo che è stato arrestato con l'accusa di essere un immigrato irregolare. E poi si è unito ai Red Hot, con cui ha cantato la loro "Dark Necessities". Sarebbe stato bello vedere Post ritrasformarsi nel ragazzino emo che era a sedici anni e cantare con Kiedis e compagni dei classiconi strappalacrime come "Under The Bridge" o "Road Trippin'", ma dovremo accontentarci di questo.

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.

Leggi anche: