Quantcast
System Hardware Abnormal - Nolbom

Rumori storti di scarti digitali e contorsioni senza senso. Demented ne ha mollata un'altra, e non puzza affatto.

Saremo chiari fin dall'inizio: System Hardware Abnormal è uno dei (tanti) nomignoli dietro cui si cela l'incontenibile e scurengione estro musicale del nostro Demented Burrocacao, conosciuto anche con la più mondana identità di Stefano Di Trapani da Roma. Evitate però di gridare allo scandalo: qua copriamo solo musica che se lo merita, e se uno di nostri collaboratori fosse musicalmente un cialtrone incapace, continueremmo a non cagare la sua musica. D'altra parte, vi siete mica scandalizzati quando abbiamo premierato degli Heroin In Tahiti, no?

Continua Sotto.

Polemica a parte, SHA è una delle sigle più longeve con cui il compare fa casino in giro. E quando diciamo casino intendiamo proprio casino: con questo nome Stefano ha esplorato tutti i colori del noise: dall'harsh più jappervertito al plagiarismo sprecato a robe micro-robotiche tutte rotte e cancerogene. Nel caso di questo Noblom, trattasi di beat scomposti-free-accazzo e spruzzate di caciara digitale, con dentro pure gli scarti andati a male del consumo digitale accelerazionista e, di nuovo, un po' di sana puzzoneria nipponica. Sono quattro tracce, una più brut(t)ale dell'altra, ed escono oggi in CDr per Stront e in file digitale per Selva Elettrica, label gestita sempre da Demented (ma quante ne fa, ao...). C'è pure un concept, o meglio, una serie di suggestioni che riportiamo pari pari:

"Is music destined to become a useless object? Is it just packaging? Just advertising? Is it consumption without consuming? Yes. Ligeti grasped this many years ago by saying: 'society doesn't need us'. Following in the footsteps of Augusto Tretti, 'use this record as an ornament'."

A voi decidere che trarne. Intanto ascoltatevi il disco per intero: