Uno strano video di una strana canzone con una stranissima storia

Un aspirante rapper/producer americano ha trovato per caso una strumentale di un gruppo indie rock italiano su SoundCloud e ne è uscito un video stupefacente.

|
giu 28 2017, 3:14pm

Ciao Internet, so che io e te abbiamo avuto diverse incomprensioni ultimamente. Io mi chiudo in me stesso e non voglio condividere informazioni con te, ma allo stesso tempo pretendo che tu mi fornisca il 100% dell'intrattenimento di cui ho bisogno—prima ti uso, poi mi sento in colpa perché sono ancora in pigiama, sono le 23 e una fetta di pizza coi funghi ha lasciato un segno indelebile sulla mia maglietta. Il nostro è un rapporto complicato, ma ci frequentiamo quasi dalla tua nascita e quando fai una delle tue magie sono in grado di riconoscerlo.

Tu già lo sai perché sei internet, ma oggi pomeriggio è arrivata in redazione un'email che ci segnalava un video di YouTube e ce ne raccontava la storia. Il video è il singolo di debutto di un giovane artista di Denver, Colorado, chiamato Bohdi. La canzone si intitola "Amazing" ed è un breve, saltellante ed esaltante momento di pop lo-fi dalle venature hip-hop, costruito su un paio di semplici loop e con un ritornello inarrestabile.

Piccoli gioiellini come questo nascono a centinaia ogni ora, in tutte le camere da letto del mondo, e per questo dobbiamo ringraziare proprio te, Internet. Infatti la base della canzone è presa interamente da una strumentale trovata per caso su SoundCloud del giovane gruppo indie rock veneto (di Tezze sul Brenta) Cactus?, con quel fastidiosissimo punto di domanda nel nome che mi rifiuto di pronunciare.

Quindi giovane artista elettronico americano incontra giovane gruppo indie italiano e nasce una bella canzone, e già questa è una magia sufficiente, Internet. Ma c'è di più: il fratello di Bohdi ha un'idea geniale che c'entra con la cerimonia di laurea dello stesso Bohdi. Il risultato è un video da nemmeno tre minuti che sintetizza alla perfezione la gioia, la tracotanza e il senso di libertà della fine della scuola. E grazie a te, Internet, l'hanno già visto quasi 100 mila persone. Quindi la prossima volta che mi arrabbierò per aver passato un'ora a leggere commenti di insulti sulla pagina Facebook di Noisey, penserò al video che sta in cima a questo post e mi ricorderò che tu, Internet, sai essere anche una cosa meravigliosa.

Segui Noisey su Twitter e Facebook.