"Album of the Year Freestyle" di J. Cole è una prova di forza

Nel suo nuovo freestyle J. Cole si paragona a Biggie e dimostra di avere ancora qualche sassolino nella scarpa con i rapper che si chiamano Lil Qualcosa.

|
ago 9 2018, 11:03am

Prima di andare in vacanza, J. Cole ha avuto l'ottima idea di pubblicare un nuovo brano. Si intitola "Album of the Year Freestyle" e come potete intuire dal titolo non ha un testo proprio umile. Lungo il corso del brano, Cole non tradisce la sua identità di rapper impegnato. Se KOD si concentrava sul rapporto tra depressione e dipendenza, questo nuovo brano tocca temi diversi. Cole parla prima di tutto di stereotipi razziali:

E poi devo dire che sono bravo in matematica, tipo gli asiatici,
Mi sta sulle palle usare stereotipi, ma è roba leggera rispetto a quello che un negro deve subire da un bianco,
Zero race baiting.

Così Cole riprende un verso di "ATM", "Improvvisamente sono bravo in matematica", infondendola di un nuovo peso a livello di significato. Per "race baiting" si intende quella pratica per cui un artista fa musica che si rivolge specificamente a una razza, per intenderci. Più avanti Cole sposta la sua attenzione sull'idea che la società americana ha di quella parte della comunità nera che finisce a commettere crimini per sopravvivere:

La città è piena di CC Sabathia,
Pensate che 'sti negri stiano ingrassando a spacciare crack?
Bé, non proprio.
Non sono mica gli anni Ottanta, non dite cazzate.
Oggi spacciamo pasticche e vendiamo eroina a Billy,
E la mamma di Billy vuole che il giudice perdoni la sua dipendenza.
Ma quanti tossicodipendenti neri sono finiti in carcere
Senza storielle tristi da raccontare in TV in prima visione?
Sento puzza di contraddizione!

CC Sabathia era un giocatore di baseball noto per il suo peso (da cui il gioco di parole con "ingrassando" del verso successivo); Cole lo usa come metafora per indicare gli spacciatori, dato che il verbo "to pitch", cioè lanciare la palla, viene usato anche come "spacciare" appunto. Il pensiero di Cole va però non tanto al problema in sé quanto alla percezione che la società americana ha di esso. Se al bianchissimo "Billy" infatti viene perdonato tutto grazie alla clemenza del giudice di turno, magari fomentata da un intervento mediatico, un "tossicodipendente nero" non può che finire invischiato nel sistema carcerario.

Cole si concede però anche un po' di orgoglio: "KOD è l'album dell'anno, non c'è dubbio / La mia cadenza è la più grande dai tempi dell'MC scomparso che si faceva chiamare Notorious", dice. Una frase pesante, sebbene non rivoluzionaria. È però una conferma della concezione che Cole ha di sé, cioè quella di un grande vecchio a cui gli esordienti dovrebbero guardare con rispetto. Quest'idea è rafforzata dal fatto che il freestyle contiene una parte in cui Cole continua a parlare ai SoundCloud rapper, proprio come aveva fatto nell'ultima traccia di KOD:

Piccoli rapper, vi voglio bene, ma non siete un cazzo finché non vi offrono di suonare a Praga
Cercate quella merda se non la conoscete.
Un libro, negro, prendine uno
Ed espandi il tuo vocabolario.

Qualche mese fa Cole non si era risparmiato, parlando ai suoi giovani colleghi del loro eventuale invecchiamento: "Ok divertirsi, ma dovete costruire delle fondamenta per restare in vita", sembrava dire. Le sue parole avevano fatto breccia nel cuore del principale destinatario del discorso, cioè Lil Pump, che lo aveva attaccato con una trollata intitolata "Fuck J. Cole". I due avevano fatto pace e avevano anche pubblicato una lunga chiacchierata su YouTube in cui si confrontavano sulla questione.

Queste nuove barre dimostrano però che Cole ha ancora la questione a cuore e fungono più da generico consiglio per una nuova generazione che per un singolo artista. A qualche mese dall'uscita di KOD e prima dell'estate, il rapper cresciuto a Fayetteville ha voluto regalare al pubblico e alla scena una prova di forza: non solo il suo nome è tornato al centro della conversazione mediatica musicale statunitense, è stata anche l'occasione per annunciare il suo nuovo progetto.

All'inizio del video, infatti, c'è un riferimento a quello che sarà probabilmente il titolo del suo nuovo mixtape: The Off-Season. Nella descrizione del brano, sia su YouTube che su SoundCloud, Cole ha infatti scritto "The Off Season coming soon... tutte le strade portano a The Fall Off", titolo invece del suo nuovo album. Ancora non c'è una data di uscita né per l'uno né per l'altro, ma non sarebbe una sorpresa se questo autunno e questo inverno saranno stagioni sotto il segno di Cole.

Elia è su Instagram.

Segui Noisey su Instagram e su Facebook