I Sottotono sono tornati

Il duo formato da Big Fish e Tormento tornerà sul palco dell'Ariston a 18 anni da "Mezze Verità".

|
30 gennaio 2019, 10:11am

Foto via Instagram.

Immaginatevi di entrare in un bar, beccare la/il vostr* ragazz* con un* altr*, piangere all’infinito, lasciarvi e, 18 anni dopo, chiederle un nuovo appuntamento, lì, in quel bar, per ricominciare. Sembrerebbe una mossa suicida, di un masochismo incomprensibile, ma in fondo ci sarebbe qualcosa di profondamente romantico: ricominciare da dove tutto è andato storto, per cancellare quel piccolo inghippo e ricominciare più forti di prima.

Bene, sostituite tutti quegli asterischi con Sottotono, “bar” con Sanremo e avrete una bellissima storia vera che sta per consumarsi dal 5 al 9 febbraio. Proverò a scriverlo senza piangere, ma mi viene difficile visto che Noisey prega da anni che succeda: nella serata duetti di Sanremo, Livio Cori e Nino D’Angelo saliranno sul palco con i Sottotono, il che significa che i Sottotono si riuniscono.

Il gruppo, formato da Big Fish e Tormento, si era sciolto proprio su quel palco. Non fisicamente sotto i riflettori dell’Ariston, ma poco più in là (e dopo aver realizzato il sogno di tutti gli italiani, ovvero aver dato due sganassoni ben assestati a Valerio Staffelli con quel cazzo di Tapiro d’oro).

Ora, siamo nell’anno in cui anche gli Articolo 31 stanno tornando, almeno a livello di live (ma tutto fa pensare al fatto che almeno una traccia revival verrà distribuita in quel mare magnum di Spotify), per cui sono felice che il mondo abbia deciso di equilibrarsi restituendoci i Sottotono.

E come difficilmente accade per le reunion, sembra in realtà essere anche il momento giusto perché ciò accada: oggi che il rap sembra cercare la melodia con un’ossessione fuori dal comune, Big Fish alle strumentali e il rapper definito più volte “Drake prima di Drake” aka Tormento non possono che dare una bella lezione di flow e stile a tutti questi sbarbati.

Non so come reagire a quest’orgia di suoni e mondi che vedrà il suo clima su quel palco: Livio Cori, a lungo sospettato di essere Liberato, con Nino D’Angelo, sostituito da un sosia e primo hater di Liberato, che fanno sposare il loro napoletano con un occhiale Versace di Tormento e il suo flow rimbalzino.

Grazie Sanremo.

Tommaso è su Instagram.

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.