Fabrizio Bracconeri crede che Miles Davis sia un profugo

L'unica cosa migliore di trollare uno xenofobo è trollare uno xenofobo "famoso", tipo la ex guardia giurata di Forum / Sacchi della III C.

|
dic 11 2015, 9:57am

Quelli di voi che non sono delle signore anziane o dei quarantenni che da adolescenti amavano le serie TV brutte, probabilmente non sanno bene chi sia Fabrizio Bracconeri. Però dai che l'avete visto: è quel tizio roscio che un tempo era sovrappeso, ma poi è dimagrito, che era tipo famoso, ma nessuno sapeva bene perché e che per un po' ha fatto la parte della finta guardia giurata a Forum. Fabrizio era simpatico alla gente perché qualcuno ha deciso che quelli che parlano romanesco sono sempre simpatici e alla fine è diventato il "valletto" e idolo indiscusso della terza età italiana. Tipo mia nonna lo trovava simpaticissimo, ma mia nonna guardava Forum prendendo appunti per sapere come litigare con la gente, per cui insomma, fatevi un'idea...

Questo ruolo di poster boy di Rete 4 gli ha dato sicuramente alla testa. Oltre a questo, diciamo che a guardare le repliche de I Ragazzi Della III C, la serie in cui Bracconeri faceva la parte del grassoccio che parla romanesco e che fa ridere perché le persone grasse fanno ridere e quelli che parlano romanesco fanno ridere, uno si fa un sacco di idee sulle capacità neuronali di chi negli anni Ottanta era ragazzino e lo guardava, e che oggi è fondamentalmente membro della classe dirigente italiana. Ad ogni modo, il povero estromesso da Forum (a causa del regno di terrore della moglie di Rutelli) ha deciso di darsi alla politica: nel 2014 si è candidato per la prima volta alle elezioni Europee con Fratelli D'Italia, e da quel momento i suoi profili social hanno iniziato a trasudare gentismo da tutte le parti, trasformandolo in un agglomerato di razzismo a caso, slogan agghiaccianti, informazioni false, idee balzane sulla storia, senso sfuggente della realtà, punti esclamativi ed errori grammaticali.

Se c'è una cosa bellissima da fare per trollare questa gente è cercare di fargli ritwittare quelle immagini fatte male col testo in grassetto giallo e la foto di Charles Manson nei panni di un povero muratore Mantovano a cui lo stato ha tolto la casa per darla a una famiglia di Zingari Disoccupati Musulmani Terroristi Omosessuali Tossicodipendenti. Normalmente è difficile trovarne uno con così poco giudizio da cascarci. Fabrizio invece ci ha fatti contenti tutti. Ringraziamo quindi l'utente di Twitter @parcespulto per aver fatto credere, come vedete nel'immagine lassù, a Bracconeri che Miles Davis, morto nel 1991 e dal look un po' sgargiante per un profugo, stia prendendo un sussidio della madonna dallo Stato Italiano (notare anche la "legge Mingus"). Il roscio non pare essersi ancora accorto della merda che ha pestato, infatti al momento il retweet è ancora lì sulla sua pagina. Bella pe' te Fabrì, te ne dedichiamo una: