Articoli

Fanno così schifo? Nickelback vs. Mumford & Sons

Mettiamo a confronto due delle nostre band spreferite e vediamo chi fa più pena.

Dan Ozzi

Alcune band fanno schifo e basta. Come faccio ad esserne così sicuro? Perché fanno schifo a tutti. Certo, queste band riescono comunque ad avere, in qualche modo, un sacco di fan, ma nella vita reale non ne incontri mai nessuno. Gruppi come Nickelback e Hoobastank sono diventati sinonimi di musica di merda e raccoglitori di gag divertenti su di loro. Sento spesso battute come "Preferirei fare sesso orale con un elefante piuttosto che ascoltarmi i Nickelback" o "Gli Hoobastank sono peggio del piscio." Ma perché? Mi sono chiesto. In cosa precisamente i Nickelback sono peggio di una fellatio a un elefante? Cosa rende gli Hoobastank più schifosi di un secchio di piscio? Molti di quelli che li criticano non conoscono nemmeno il nome del loro frontman (Doug Robb, grande cantante degli Hoobastank, così per dire), tantomeno riescono ad argomentare il loro odio per queste band.

In questa serie, Fanno Così Schifo?, vorremmo affrontare l'argomento dal punto di vista scientifico, esaminando la musica di queste band, il loro comportamento e la loro fanbase, per determinare se davvero lo schifo che emanano a livello di fama sia o meno giustificato. Quindi, iniziamo a capire se davvero i Nickelback sono peggio di un pene di elefante.

Oltre a loro, parleremo anche dei Mumford & Sons, un'altra band problematica. Daremo loro un voto da uno a dieci, dove dieci è il massimo livello di sfiga.

NICKELBACK

Musica: 6.0/10
Il parere più diffuso sui Nickelback è che siano vagamente sfigati. Non so come, sono riusciti a sopravvivere ai propri testi, che includono schifi come “I like your pants around your feet/and I like the dirt that’s on your knees/and I like the way you still say please/while you’re looking up at me.” Però, davvero, non è nemmeno niente di che, confrontato con il livello generale di merda nei testi che girano al giorno d'oggi. Il vero crimine dei Nickelback, secondo me, è che riescono a sminuire un gran numero di generi musicali, tutti allo stesso tempo. Sono una band grunge senza palle. Sono una rock band da stadio che invece dovrebbe suonare al baretto di Jersey Shore. Sono un gruppo di Christian Rock che si è scordato di parlare di Gesù. Stanno esattamente al centro del diagramma di Venn dei generi musicali demmerda.

Aspetto: 3.9/10
Le canzoni dei Nickelback stanno alla musica come il pizzetto sta agli esseri umani di sesso maschile, quindi ha abbastanza senso pensare che Chad Kroeger non sia da meno a livello di look, che sae non avesse quel pizzetto e quei capelli di merda sarebbe un ragazzo normalissimo. Devo dire, però, che se c'è una cosa buona che ha portato il suo matrimonio con l'altrettanto simpa Avril Lavigne è il fatto che, quantomeno, abbia smesso di farsi i capelli a spaghetti.

Comportamento: 3.0/10
Chad e co. sembrano avere quantomeno la dignità di rimanere fuori dal giro quanto ad attività imbarazzanti o scandalose, il che non fa altro che contribuire a renderli ancora più noiosi. L'unica nota positiva è che riescono comunque a fare dell'umorismo sul fatto di detenere il titolo di peggior band sulla faccia della Terra, il che è anche facile da fare quando, facendo schifo, tiri su comunque i miliardi:

Fanbase: 8.4/10
Che ci crediate o meno, c'è gente a cui i Nickelback addirittura piacciono. Hanno venduto 50 milioni di album in tutto il globo e hanno più di 19 milioni di fan su Facebook che non temono di legare il termine "Nickelback" alle informazioni che amici e colleghi possono racimolare su di loro navigando su Internet. Ma chi sono queste persone? Anche i peggiori fan dello sport senza alcun senso di autoconservazione mentale hanno uno schifo primordiale per i Nickelback. Nel 2011, per esempio, più di 55.000 persone hanno firmato una petizione perché la band non suonasse nell'intervallo di una partita dei Detroit Lions, il che è abbastanza strano, considerato il fatto che la band prende nome da un termine footballistico. La petizione non ha avuto buon esito e la band è riuscita a suonare, una sola canzone, però, dato che li hanno fischiati all'inverosimile. Anche gli addetti ai lavori del football, che di solito restano abbastanza composti, li hanno umiliati su Twitter:

Sul serio, i fan dei Nickelback sono il minimo comune denominatore della gente priva di gusto per la musica.

Quanto fanno davvero schifo, a conti fatti: 5.325/10

Sono una band noiosissima i cui componenti sono troppo ricchi per rendersi conto di essere lo zimbello della musica, da un certo punto di vista questa cosa li riscatta.


MUMFORD & SONS

Musica: 6.8/10
Ok, ammetto che la musica dei Mumford & Sons non è completamente inascoltabile, però è ugualmente imbarazzante. I quattro membri del gruppo fanno quelle robe che funzionano per l'alta borghesia che ha bisogno di sentirsi un po' alternativa, nonostante ciò hanno pure vinto un Grammy come Miglior album Americano. Ma aspettate. Questi sono quattro aristocratici britannici che vengono da West London. Il loro suonatore di banjo (o uno di loro, che ne so) è il figlio di un ultramilionario che si chiama Paul Marshall, uno degli uomini più ricchi del Regno Unito. Questo rende le loro canzoncine country un po' più significative, in negativo.

Aspetto: 8.1/10
Quando fai musica ipocrita, perché non vestirti da ipocrita? Ecco perchè i Mumford & Sons si vestono come personaggi dei romanzi di Steinbeck, anche se vivono da tutt'altra parte e in tutt'altra epoca.

Comportamento: 7.2/10
Come qualcuno ha già notato, il loro "divertente" video con Jason Bateman e Ed Helms dimostra che i Mumford & Sons si rendono conto di essere la parodia di se stessi. Solo che, a differenza dell'autoironia un po' naïf dei sopracitati Nickelback, i Mumford & Sons sembrano davvero volerci prendere per il culo. Continuano apposta a comportarsi come se non si rendessero conto di indossare una divisa da ragazzi country, mentre il senso profondo della loro presenza nel mondo è l'inquietante verità che—giocando a fare i poveracci—quattro milionari stanno tirando su altri milioni.

Fanbase: 5.7/10
Quelli che ascoltano i Mumford & Sons, a parte le madri, sono persone inconsapevoli del fatto che siano quattro inglesini di buona famiglia vestiti da bovari impoveriti, oppure scelgono di ignorare questa verità perché OOOOOH SUONANO IL BANJO! In ogni caso, però, trattasi di gente che con la musica ha poca confidenza.

Quanto fanno davvero schifo, a conti fatti: 6.95/10

Sono quattro stronzi che si vestono da contadini e si appropriano di un genere musicale che non pertiene alla loro cultura, e lo fanno solo per i soldi.