Noisey Blog

Che musica cercano gli italiani su Google e YouTube

Di Niccolò Carradori

0

Grafica di Armando Aiello.
 
Qualche giorno fa su VICE ho interpretato psicanaliticamente le ricerche degli italiani su Google; per farlo mi sono servito di una serie di parole chiave e domande, scelte un po' a intuito e un po' a muzzo,  che ho poi passato al setaccio di Google Trend per vedere in quale regione queste query fossero le più cercate. Dopodiché ho realizzato il profilo socio-psicologico di ogni regione. Questa volta invece il mio oneroso compito sarà quello di dare la caccia all'anima degli italiani servendomi solamente delle query musicali. Sono stato scelto per questo compito perché alla Sacra Scuola di Hokuto mi hanno edotto alla tecnica della Transmigrazione delle query attraverso Satori: ovvero l'equivalente pseudosociologico di imbracciare una Browning M1919 e sparare nel mucchio finché i contorni regionali non si delineano da soli. La cernita dei risultati è uscita fuori dalla lotta darwiniana fra query, domande e autori cercati sia su Google che su Youtube (in alcuni cosi "o", in altri "e"), nel lasso di tempo più lungo possibile.  
Leggete e piangete.
 
ABRUZZO
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Oasis, Beady Eye, Noel Gallagher.
Analisi: In Abruzzo sono disperati ragazzi, è dal 2009 che non sanno più che pesci prendere.  Una parte dei fondi regionali è devoluta alle parcelle di un terapista relazionale che vede Liam e Noel una volta a settimana per cercare di fargli fare pace, ma per ora l'unico palliativo è andare a sentire le tribute band alla Supersonic Night.
 
BASILICATA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Giuseppe Mango, Arisa.
Analisi: Penserete che in Basilicata siano veramente scontati a cercare informazioni unicamente su artisti autoctoni. Ma dite la verità, se il vostro retaggio culturale annoverasse capolavori come questo, o questo, cerchereste fortuna fuori delle mura amiche? Penso proprio di no.
 
CALABRIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Zampogna, Alex Gaudino, Brunori sas, Danza Kuduro, Notti Magiche, Gemelli Diversi, Luciano Ligabue, Nek, Pupo, Organetto, Toto Cutugno, Emis Killa, marcia nuziale, "tormentone estate...", Pazza Inter Amala.
Analisi: Nella scala Mercalli della musica di merda la Calabria ha ormai raggiunto da tempo il XII grado. Nella vita esistono errori a cui non si può rimediare, Calabria, e Javier Zanetti che canta è sicuramente fra questi: ti mandiamo al riformatorio.
 
CAMPANIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Sigla Uomini e Donne, Justin Bieber, Mario Merola, Rihanna, One Direction, David Guetta, Tiziano Ferro, Nino D'Angelo, Mariano Apicella, Gigi D'Alessio, ninna nanna, sigla Albero Azzurro, canzoni d'amore.
Analisi: Grazie al cazzo, 'O Surdato, con tutto questo sentimento e Mariano Apicella anche io a quest'ora ero nnammurato.
 
EMILIA ROMAGNA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Avicii, Truce Baldazzi, Bello Figo Gu, Raoul Casadei, Bugo, Gianni Drudi, Iva Zanicchi, Dente, Courtney Love, mi piaccion le sbarbine, Gianni Morandi coprofago.
Analisi: L'Aquila di Ligonchio, Raoul, Truce Baldazzi e i due Gianni nazionali: con questo quintetto della muerte gli Emiliani si fanno perdonare perfino Courtney Love.
 
 
Gianni Drudi
 
 
FRIULI VENEZIA GIULIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Bobby Solo, Black Metal, Woodstock, Immanuel Casto
Analisi: Quante schizofreniche contraddizioni in Friuli: "addolorata devozione" VS "beat beat anal beat", Amore Libero VS Bestie di Satana.
 
LAZIO
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Inno Forza Italia, Truce Klan, Antonello Venditti, Faccetta Nera Remix, musica tribale, Osteria numero..., Piotta, Intro Over The Top.
Analisi: Secondo me questa playlist sarebbe perfetta come colonna sonora della vita di un membro dell'Esercito di Silvio con il mito di Stallone, che sfida a braccio di ferro un gruppo di zingari (a cui vorrebbe dare fuoco) per accaparrarsi un furgone Iveco del '94 senza volture. Poi però viene trovato privo di entrambi i reni in un fossato a Centocelle.
 
LIGURIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Fabrizio De André, Paolo Conte, Gino Paoli, Luigi Tenco.
Analisi: Sarà banale, ma la vecchia scuola del cantautorato ligure non sbaglia un cazzo niente. Non vedo l'ora di essere un anziano malinconico e profondo con la voce rauca, segnato dalla vita e dal Braulio, così da poter andare al porto di Genova a leggere Strindberg avvolto in un giaccone di fustagno.
 
LOMBARDIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Cristina D'Avena, Bee Hive, Cochi e Renato, Rotterdam Terror Corps, peti, Den Harrow, piramide warriors, Pop Porno, Headbanging, Come diventare DJ, sigla Beverly Hills, Snoop Dog, Barbie Girl, Sasà Mykonos, Action Bronson, MDMA
Analisi: La Lombardia ha un'anima scissa: c'è un lato gaio e ridanciano che desidera esperire solo il bello della vita, tirare testate nel ketchup come Mirko di Kiss Me Licia, indossare mutande simpatiche  e  invitare estranei al proprio dj set; e c'è un parte piccola ma significativa (ancorata soprattutto alle province) che nutre un amore sincero e devoto per musica ballabile esclusivamente attraverso attacchi convulsivi, e bpm che mettono in seria difficoltà il sistema nervoso autonomo. I due lati non sembrano in nessun modo conciliabili... Peccato, perché sarebbe bello dedicare una gigantesca ziqqurat umana a Den Harrow.
 
 
 
MARCHE
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: The Prodigy, Kurt Cobain, Green Day
Analisi: La questione a questo punto non è quanto siano anni Novanta le Marche, ma quanto siano Marche gli anni Novanta.
 
MOLISE
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Punk.
Analisi: Daje Molise. Ardecore!
 
PIEMONTE
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Subsonica, Linea 77, musica celtica, flauto di Pan, Eiffel 65.
Analisi: Non è facile essere la terra che ha dato i natali ai Linea 77 e ai nostri amici Subsonica. Per questo i piemontesi nel 2010, grazie ad un rito pagano esoterico, hanno risvegliato gli Eiffel 65 e si sono finalmente ripresi la dignità che gli era stata strappata.
 Ogni anno però devono tornare nei boschi per il grande Sabba, in modo che la leggenda si perpetui.
 
PUGLIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Vasco Rossi, Reggae, Jovanotti, Negramaro, Siamo una squadra fortissimi, Albano+Romina Power, Povia, sigla Beatiful, Canti di Natale, Fabri Fibra, Servo per Amore.
Analisi: Puglia vergognati, hai venduto l'abecedario e sei andata a farti le grolle al paese dei balocchi con la Calabria. Povia Puglia, Po-via. Lo sai che se continui così rimarrai per sempre un bambino di legno? La fata turchina ti salva soltanto perché in fondo ci hai infilato questo pezzaccio.
 
 
 
SARDEGNA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Modena City Ramblers, Africa Unite, Ska-P, Frankie Hi Nrg, Punkreas, CCCP Fedeli alla Linea, Caparezza, Tupac Shakur, Wu-Tang Clan, Public Enemy.
Analisi: Le preferenze musicali dei sardi testimoniano il fatto che gli anni Zero non hanno intenzione di andarsene in Sardegna: il core business della Dickies, della Etnies, e delle Adidas Stan Smith è tutto concentrato in questa isola. Lo statuto regionale prevede 352 sottosezioni per la regolamentazione del falò in spiaggia con cilum; ed è la regione con il più alto tasso di narcolessia giovanile provocata dal dipanamento delle tematiche politiche nelle assemblee delle autogestioni scolastiche. Un contemporaneo studio socio-cognitivo sta cercando di appurare se il battito d'ali di farfalla dei girotondi di Nanni Moretti smetterà mai di alimentare queste perturbazioni. I sardi a quanto pare amano molto anche il rap classico, quello che sa di redenzione e non di quattrini e culi mastodontici.
Legalizzala!
 
SICILIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Gabry Ponte, Provenzano DJ, Mario Più, Favara DJ, "tunz tunz", Pittbull, Musica House, Laura Pausini, Colonna Sonora?, Pulcino Pio.
Analisi: La Sicilia si prende di prepotenza tutto il complesso TORCH della musica tamarra italiana. I gusti musicali dei siciliani suggeriscono che sono gli unici mammiferi ancora rimasti che riescono a dissimulare dignità muovendo a scatto il braccio proteso con la mano a conchetta mentre le casse pompano, e che hanno una predilezione naturale per i pantaloni bianchi attillati e le camicie stretch color pastello. Aggiornano diligentemente le statistiche delle loro percentuali di limonata in pista, e fanno parte di think tank selezionatissimi per mettere a punto strategie di baccaglio in discoteca ispirate alla falange macedone. Le loro ricerche indicano inoltre la predilezione per compilation di colonne sonore da utilizzare sui sedili posteriori della Mini Cooper con ragazze fragili che non hanno ancora capito perché Marco le abbia lasciate, oppure per caricare la squadra alla finale di calcio a otto.
 
TOSCANA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Giorgio Gaber, Guccini, Baustelle, Il Teatro Degli Orrori, Bella ciao, Soviet Soviet, Patti Smith, Bjork, Inno del corpo sciolto, colonne sonore Goran Bregovic, Edith Piaf, Gabry Fasano.
Analisi: Nella tarda adolescenza i toscani hanno, loro malgrado, subìto lo scotto di quella che i sociologi definiscono "la sindrome da affiliamento a professori di lettere sinistroidi", e questo ha intaccato ogni vertebra del loro essere, compresi i gusti musicali. I toscani vogliono abbinare un animo profondo a un cocente bisogno di ribaltamento sociale, ma si riducono a tentare di infilzare qualche ragazza diafana mentre gli propinano i film di Kusturica. Hanno letto Artaud e Carmelo Bene e non li hanno capiti, come del resto Capovilla, ma si ostinano a citarli random a ogni occasione. È solo al chiuso delle loro camerette buie che possono sfogarsi in solitudine ascoltando canzoni sulla coprofagia e ricordando i bei tempi andati in cui era così facile farsi fare una pugnetta il sabato pomeriggio dietro i locali, indossando un total look Energie. Ed è allora che parte il CACCIABOMBARDIERE!
 
TRENTINO
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: X-Factor, Nickelback, Ukulele, Cup Song, Tamburello, LSD.
Analisi: In Trentino hanno un piano redentivo per i Nickelback. Stanno mettendo a punto una terapia d'urto ricostituente per Chad Kroeger, a base di droghe e strumenti a caso. Forse così la smetterà di scrivere canzoni da ritardati. Nel caso in cui il progetto non dovesse funzionare, il piano B prevede di sostituire il frontman con qualcuno che gli somigli, qualcuno che sappia veramente cosa è il RUOCK.
 
 
UMBRIA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Musicoterapia, musica con bonghi, Festivalbar, Giovanni Allevi, Gatto Panceri.
Analisi: Non so perché, ma le ricerche dell'Umbria mi fanno pensare a quelle donne di mezza età che dopo il divorzio finiscono nel baratro new age dei massaggi ayurveda e dei pantaloni di juta: quelle  che alla fine si risposano con un ex animatore Valtur fastidiosamente entusiasta della vita che hanno conosciuto al Festival del Teatro Ecologico di Stromboli. Un cammino spianato verso la serenità, lastricato da inibitori selettivi della serotonina.
 
VALLE D'AOSTA
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Montagnes Valdotaines, Mal
Analisi: La Valle D'Aosta, in quanto regione autonoma, ha diritto ha un inno ufficiale tutto per lei. "Montagnes Valdotaines" è stato composto nel 1835 da Alfred Roland, ed è il brano che da oltre mezzo secolo apre l'edizione del giornale radio regionale. Una cosa seria insomma: giornale radio valdostano. Nel 2011 però la Regione ha deciso di cambiare, e ha commissionato a Mogol un altro inno, "La Mia Valle". L'incipit è questo: "La mia Valle è verde, è bella, i cavalli nella stalla sono pronti a partire". Ventisettemila sghei e forse Mogol ha riciclato un testo scritto pensando alla Maremma, capite bene che è per questo che uno finisce a cercare Mal su YouTube.
 
VENETO
Hanno cercato di più rispetto alle altre regioni: Cornamuse, Techno Viking, Canti alpini, Albertino DJ.
Analisi: Dai Veneto diciamocelo, ci provi con tutto te stesso a cambiare. Bofonchiando su radici mitteleuropee e rivendicando  le vittorie di Custoza e di Lissa. Ma alla fine ritorni sempre ai santi nostri: Sir Alberto da Molfetta, e chi ha fatto mormorare il Piave.
 
 
Segui Noisey su Twitter: @Noisey_IT
 

Commenti

Seguici